Pan di Zucchero

E’ gestito dalla Cooperativa Sociale San Saturnino Onlus dal mese di settembre 2007 su progetto del Municipio II con i finanziamenti della legge 285-97; da gennaio 2009 è uno spazio be.bi. accreditato dal Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici di Roma Capitale. La sede è situata nel quartiere Salario in un appartamento di 220 mq, con una terrazza di 80 mq, in una strada ben collegata con i mezzi pubblici.

Pan di Zucchero è aperto dal lunedì al venerdì e offre la possibilità di scegliere tra due turni: la mattina dalle 8.00 alle 13.00 ed il pomeriggio dalle 13.30 alle 18.30, per ogni turno lo spazio accoglie 25 bambini dai 18 ai 36 mesi.

Durante l’anno sono previsti incontri di sostegno alla genitorialità il sabato mattina. Una volta a settimana, sia di mattina che di pomeriggio, ed il sabato mattina teniamo corsi di musica con il metodo Gordon con insegnanti associati AIGAM Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale.

Metodologia educativa

La metodologia di intervento attivata nello spazio be.bi. è ispirata ai principi educativi e ai contributi teorici elaborati da Maria Montessori. La filosofia dell’educazione del bambino cui questo metodo si ispira consente di porre l’attenzione sulle virtualità innate dell’infanzia e sulla sua capacità di sviluppo in condizioni ambientali di amore e di libertà, le sole in grado di portare per mano il bambino verso le frontiere dell’autocostruzione della propria personalità. Il bambino in quest’ottica aspira a vivere in un contesto socio-educativo che favorisce la libertà, l’autonomia ed il rispetto per la propria individualità.

L’obiettivo educativo è quello di aiutare il bambino a crescere esplorando il mondo intorno a lui. Per raggiungere tale obiettivo è necessario che la sua personalità maturi in un ambiente cognitivamente stimolante, reso tale tramite l’impiego di adeguati strumenti e materiali didattici, mentre sul piano affettivo necessita di un clima tranquillo e sereno.

 

La proposta educativa di Maria Montessori ha significato un innovazione forte per due motivi:

  • In primo luogo, ha restituito al bambino il ruolo di protagonista del proprio sviluppo fin dalla nascita ridimensionando la funzione dell’adulto, da sempre giudice e protagonista;
  • In secondo luogo, ha focalizzato la necessità per il bambino di crescere imparando a fare e ad agire in prima persona e con le proprie mani.

Nella casa viene seguito il principio Montessoriano “dell’educazione indiretta” ed è il bambino stesso protagonista della propria formazione. Ciò significa che non si agisce direttamente sul bambino, ma sulla situazione globale in cui egli si trova e quindi sullo spazio fisico, sugli oggetti e sull’atteggiamento degli adulti. Cosi il bambino può trovare in se stesso le proprie energie per affermarsi anziché sprecarle per difendersi.

 

 

 

 

Video

Di seguito tre filmati tratti dalla quotidianità delle nostre giornate.

Contatti

Referente: Dott.ssa Cinzia Tavarelli
Telefono: 0686399024 – 3496637625
Email: pandizucchero@coopsansaturnino.org

admin-sanPan di Zucchero