capaci di futuro article 1

Capaci di futuro

       

 

BENEFICIARIE

Le beneficiarie del progetto sono un gruppo di 18 donne migranti, forti e solidali, da tempo residenti o regolarmente presenti sul territorio romano, che rappresentano un importante punto di riferimento spontaneo per la propria comunità etnica o di origine. Le donne migranti, avvalendosi delle risorse insite nella propria comunità di origine e arricchendosiattraverso un percorso formativo, saranno preparate a diventare promotrici – leader di comunità, a loro volta pronte a orientare e sostenere l’inserimento socio-lavorativo di almeno altre 40 donne straniere in difficoltà (beneficiarie indirette), coinvolgendo circa 840 migranti. Il progetto intende puntare sul potere di cambiamento, di integrazione e di partecipazioni di tali soggetti ritenendo che questo faccia raggiungere risultati a più ampio raggio sul territorio oltre che nella propria comunità. Gli strumenti utilizzati nelle varie fasi sono tutti pensati in un ottica di accrescimento dell’empowerment individuale, di gruppo e di comunità. In questo percorso formativo, rivolto alla leadership femminile,
la comunità diviene il luogo delle relazioni interpersonali, delle risposte ai bisogni umani, di appartenenza, sicurezza e identità: sicurezza attraverso la ricerca attiva del lavoro, identità attraverso il rafforzamento delle proprie caratteristiche.

 

FINALITÀ

Il progetto ha la durata di 10 mesi,e si propone:
  • La formazione e il rafforzamento dicompetenze per donne straniere considerate da se stesse e dai lorogruppi di riferimento potenziali leader di comunità etnogeografiche presenti sul territorio romano.
  • La creazione e l’avvio di iniziative capaci di rafforzare le comunitàcoinvolte per favorire  l’inserimento delle donne straniere in difficoltà.
  • La diffusione attraverso una metodologia che prevede“un intervento a cascata”per un vasto numero di donnemigranti di diverse comunità
  • La creazione, attraverso la condivisione dell’esperienza e dei suoispecifici strumenti, di legami profondie duraturi fra le stesse partecipanti ela loro comunità
  • Il lavoro di Rete con strutture e servizi già presenti sul territorio, in unalogica di sinergia e complementarietà
  • Il potenziamento personale ai fini dell’inserimento lavorativo e il collegamento con reti specialistiche del settore formativo di orientamento al lavoro.

OBIETTIVI

Al termine del percorso si otterrà:

  • Donne leader formate• Donne leader motivate a continuare ed approfondirela loro partecipazione attivanella comunità di appartenenza perchè responsabili e utili.
  • Donne leader che aiutano, coinvolgono, accompagnano, altre donne, spesso considerate deboli o in difficoltà.
  • Cambiamento socio/culturale in termini di riconoscimento di status e potere (al di fuori della famiglia) per donne della comunità.

METODOLOGIA

la metodologia ludopedagogica, già speriementata con successo in italia, unita alle metodologie di orientamento ed empowerment rispondono alla necessità di coinvolgere emotivamente le donne, rafforzarndo l’autostima e offrendo loro la completezza di un approccio. L’approccio ludico infatti include e fa partire il percorso di formazione dal piacere, dalle emozioni, dalla relazione, dal contatto

con il proprio corpo, con i propri sentimenti, paure,certezze e dalla condivisione.


REALIZZATORI

                                                            
Regione Lazio
Assessorato Lavoro, Pari Opportunità e Politiche Giovanili
“Promozione delle Pari Opportunità nel lavoro”

Alfor
Associzione Lazio formazione
Via Buonarroti 12 – 00185 roma
tel  06 4890688

In patnership con:

Cora Roma onlus
Via della Lungara 19 – 00165 Roma

Coop. soc. San Saturnino Onlus
Viale Regina Margherita, 157 – 00198 Roma

 

 
Condividi
admin-sanCapaci di futuro